Istruzione, Salvini: «Al governo cambieremo la buona scuola»

Salvini

Con al lega al governo i candidati sarebbero liberi di scegliere il “domicilio professionale”.

«Anche quest’anno migliaia di cattedre vuote, la “buona scuola” renziana sarà una delle prime leggi che cambieremo al governo». Con queste parole, riportate da Orizzonte Scuola, Matteo Salvini annuncia l’intenzione di modificare uno dei provvedimenti più discussi del governo Renzi.

L’obiettivo della Lega, prosegue Salvini, è cambiare innanzitutto il meccanismo di reclutamento degli insegnanti. La modifica proposta dal Carroccio, precisa il responsabile scuola della Lega Mario Pittoni, prevede «candidati liberi di scegliere in quale regione eleggere il proprio “domicilio professionale” (norma europea già recepita dall’Italia), per poi confrontarsi alla pari con gli altri iscritti nella stessa regione. La “concorrenza” tra regioni farebbe il resto, innescando un meccanismo virtuoso a vantaggio della qualità generale».

Ancora una volta dunque, Salvini pone al centro l’appartenenza territoriale, elemento da sempre caratteristico della Lega. «Una volta chiarito che il confronto in ambito regionale sarà a pari condizioni – aggiunge Pittoni – il candidato orienterà ovviamente la sua valutazione di dove concorrere, anche sulla base del proprio grado di preparazione in rapporto alla qualità media degli altri iscritti e dei posti disponibili, innescando un meccanismo virtuoso ispirato ai principi del federalismo».

Uno dei punti della buona scuola più criticati, infatti, è stato proprio il trasferimento a cui molti insegnanti – soprattutto del sud – sono stati costretti. Centinaia di donne e uomini, magari con una famiglia al seguito, costretti a scegliere se dire addio alla propria città (o regione) o se rinunciare all’esercizio della professione. Proprio per limitare quello che è stato definito un vero e proprio “esodo”, nell’aprile 2017 è stato trovato un accordo che ha consentito ai docenti meridionali assunti al nord di fare domanda per poter tornare nella propria regione di residenza.

Leggi tutte le promesse di Matteo Salvini

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT