Martina: «Con M5S capitolo chiuso. No a governo con Lega e Forza Italia»

 

martina

Il segretario reggente Maurizio Martina fa dietrofront e conferma la linea di Renzi: no al dialogo con il Movimento 5 Stelle e con il centro-destra.

Sfuma definitivamente ogni tentativo di dialogo tra Pd e Movimento 5 Stelle. Dopo le dichiarazioni di Renzi a Che tempo che fa e la risposta piccata di Di Maio, che hanno bruscamente riportato la discussione ai livelli pre-consultazioni, il segretario reggente Maurizio Martina non ha potuto fare altro che prendere atto dell’impossibilità di realizzare una convergenza tra le due forze politiche. L’alleanza con i 5 Stelle, dunque, è ormai un «capitolo chiuso». «Per noi il tema non è mai stato votare la fiducia a un Governo Di Maio», ha precisato Martina durante la Direzione del partito, ma «una sfida politica e culturale sul terreno del cambiamento, per fare uscire tutte le loro contraddizioni».

Fuori discussione anche l’alleanza con il centro-destra. «Il tema non potrà mai essere nemmeno sostenere un qualsivoglia percorso con Salvini, Berlusconi e Meloni come soci di riferimento. Tanto più impossibile chiaramente per noi un governo a trazione leghista». Il riferimento va a quanti, come lo stesso Di Maio, vedono nella chiusura del forno con i 5 Stelle il primo passo verso un governo Lega-Forza Italia-Partito Democratico. Il Pd, prosegue Martina, non sarà mai partner del centro-destra perché «non vedo capitale umano né grandi costituenti tra chi minaccia querele e tribunali».

A due mesi esatti dalle elezioni, il Paese resta ancora senza un governo. Lunedì 7 maggio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà i partiti per l’ultimo giro di consultazioni.

Leggi tutte le promesse di Maurizio Martina

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT