Via libera al fondo per badanti e caregiver promesso da Gentiloni

fondo per badanti

La Commissione del Senato approvava nel novembre 2017  l’emendamento che istituisce un fondo da 60 milioni per il riconoscimento dell’attività del caregiver familiare.

Via libera al Fondo per il sostegno agli anziani per badanti e caregiver. La Commissione del Senato ha approvato all’unanimità l’emendamento che stanzia 20 milioni di euro ogni anno per tre anni, dal 2018 al 2020, volti al «riconoscimento del valore sociale ed economico dell’attività di cura non professionale del caregiver familiare».

LEGGI ANCHE: Gentiloni promette aiuti fiscali agli anziani per badanti e cure ospedaliere

L’emendamento definisce il careviger come colui che «assiste e si prende cura del coniuge, di una delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, anche di un familiare entro il terzo grado, che a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata, o sia titolare di indennità di accompagnamento».

Il provvedimento era stato annunciato durante la campagna dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e presentato come un impegno concreto del governo in favore della popolazione più anziana.

PROMESSA RISPETTATA

Leggi tutte le promesse di Paolo Gentiloni

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT