Nasce il ministero per i disabili voluto da Matteo Salvini

ministero per i disabili

Il ministero per i disabili e per la famiglia sarà affidato al leghista Lorenzo Fontana.

Lo aveva promesso in campagna elettorale e inserito nel contratto di governo. Ora che è nato il governo gialloverde, il ministero per i disabili è diventato realtà. «Il governo Salvini avrà un ministero per i disabili. Non c’è mai stato e sarebbe la prima volta in Italia», dichiarava il leader della Lega ai microfoni di Rtl. A ricoprire l’incarico il leghista Lorenzo Fontana, titolare del dicastero della Famiglia e disabilità.

L’istituzione del ministero era stata inserita nel contratto di governo. Al suo interno si proponeva il superamento della «frammentazione dell’intervento pubblico nazionale e locale, attraverso una governance coordinata e condivisa sugli interventi e la messa in rete degli erogatori degli interventi».

Leggi anche: Salvini: «Al governo istituiremo un ministero per i disabili»

Il contratto insisteva poi sull’inclusione scolastica degli studenti con disabilità, «attraverso una “reale specializzazione” degli insegnanti per il sostegno e l’implementazione della loro presenza in aula. Si dovranno individuare percorsi di aggiornamento per i docenti curricolari e per tutte le figure presenti nella scuola». Prevedeva inoltre «politiche di housing sociale che coinvolgano il privato e introducano negli oneri di urbanizzazione delle quote da riservarsi alle persone con disabilità», al fine di «favorire il cohousing e organizzare corsi di formazione specifica, tenuti da personale sanitario e tramite incontri di automutuoaiuto, per aumentare conoscenze e competenze dei caregivers».

PROMESSA RISPETTATA

Leggi tutte le promesse di Matteo Salvini

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT