Trasporti: Toninelli apre il capitolo della continuità territoriale della Sardegna

continuità territoriale

Ad annunciarlo il deputato 5 Stelle Nardo Marino. Nei prossimi mesi il ministro proseguirà le trattative sulla continuità territoriale portate avanti da Graziano Del Rio.

Non solo Tav. Tra i fascicoli presenti sulla scrivania del ministro Toninelli c’è anche quello sulla continuità territoriale e marittima della Sardegna. Ad annunciarlo è il giornalista e deputato pentastellato Nardo Marino in un lungo post su Facebook. «Gli attuali regimi di continuità territoriale sia marittima che aerea, al di là dei gravi disagi che hanno creato alla mobilità dei sardi, stanno seriamente compromettendo lo sviluppo turistico della nostra isola», si legge nel post. «Regione e Governo hanno più volte giocato allo scaricabarile; l’uno sull’altro ed entrambi sull’Unione Europea. Credo sia giunto il momento di ridiscutere entrambi i regimi, ampliando le tutele anche al trasporto merci. A questo proposito – scrive Marino – ringrazio il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli che, tre giorni fa, ha deciso di aprire un focus sulle problematiche della continuità (marittima e aerea) della Sardegna».

Il deputato, che fa parte della Commissione Trasporti, non manca di criticare l’operato della Regione Sardegna e del precedente governo. «La Regione – prosegue il post – vuole avocare a sé anche i poteri di gestione della continuità marittima. A che scopo? Per far bloccare anche questo bando? Forse sarebbe il caso di puntare a una gestione congiunta del futuro bando. Discorso che vale anche per la continuità aerea». Non si è fatta attendere la replica dell’assessore regionale ai Trasporti Carlo Careddu, che si è detto disposto a collaborare con il ministro Toninelli poiché «la difesa del diritto alla mobilità dei sardi va ben oltre le appartenenze politiche e partitiche».

I tempi però potrebbero essere lunghi. Come ricostruito dalla Nuova Sardegna, infatti, la Regione Sardegna – supportata dall’ex ministro Graziano Del RIo – ha discusso per mesi con l’Unione Europea della continuità aerea per l’isola. Le elezioni del 4 marzo e il lungo stallo politico hanno paralizzato le trattative. Spetta quindi a governo e Regione riprendere le trattative dal punto in cui sono state interrotte.

Leggi tutte le promesse di Danilo Toninelli

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT