Salvini show: «Flat tax nel 2018, Quota 100 e stop all’Imu sui negozi sfitti»

flat tax

Il leader della Lega infiamma la platea. Oltre alla flat tax già nel 2018 e al superamento della legge Fornero, Salvini propone l’introduzione della cedolare secca nel commercio e la revisione della Bolkenstein.

Un Matteo Salvini a tutto tondo quello che, nella giornata di ieri, è intervenuto all’Assemblea di Confesercenti. Curiosamente, anziché affrontare questioni direttamente inerenti il proprio ministero, il leader della Lega si è concentrato interamente su economia e fisco, suscitando applausi di approvazione nella platea.

Tra le numerose esternazioni, Salvini ha promesso l’estensione della cedolare secca anche al settore commerciale. Del resto, ha precisato, «come la cedolare secca ha funzionato per normare l’affitto privato, perché non portarlo nel settore commerciale? Nel settore immobiliare me lo hanno chiesto in tanti e penso che abbia senso».

E ancora: lotta senza quartiere all’abusivismo, perché gli abusivi «fanno concorrenza sleale», eliminazione «dell’Imu per i negozi sfitti» e revisione della direttiva Bolkenstein sulle concessioni agli stabilimenti balneari.

Salvini si è poi concentrato su quanto contenuto espressamente nel programma di governo e ha fugato ogni dubbio sulla flat tax che, ha assicurato, «avvieremo già nel 2018». Infine un cenno al capitolo pensioni, con la promessa di «smontare pezzo per pezzo» la legge Fornero in favore della cosiddetta quota 100; «41 anni di anzianità contributiva penso siano sufficienti», ha concluso.

Leggi tutte le promesse di Matteo Salvini

 

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT