Il Milleproroghe conferma il bonus cultura anche per il 2019

bonus cultura

Foto: Artribune

Il decreto approvato ieri dal Cdm prevede il mantenimento del bonus cultura. Bonisoli assicura: «Dal 2019 si cambia in maniera pesante».

È stato approvato ieri, dal Consiglio dei ministri, il decreto Milleproroghe. Tra i punti affrontati anche il mantenimento del bonus cultura introdotto dal governo Renzi, che prevede il riconoscimento di un buono da 500 euro a tutti i 18enni che ne facciano richiesta.

A confermarlo è il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, che però sottolinea: «Dal 2019 si cambia in maniera pesante. Rimarrà uno strumento tipo app con soldi che vengono erogati dal governo. Ma – assicura – interverremo sulle cifre, chiariremo quali beni possono essere acquistati e quali no, privilegeremo le fasce economicamente più deboli». Il ministro ha poi affermato che vorrebbe «estendere l’aiuto oltre la fascia dei 18 anni». Per farlo, conclude Bonisoli, il governo cercherà di coinvolgere le imprese culturali, con forme di facilitazioni o cofinanziameto.

Nel 2016, secondo il ministro, il 65% dei soldi sono stati spesi per l’acquisto di libri (inizialmente non previsto dal bonus), il 12% per cd e musica, il 10% per concerti e il restante per teatro, danza e altre attività culturali. Nello stesso anno sono stati spesi 165 milioni a fronte dei 290 disponibili. Obiettivo del ministero è ora rendere strutturale l’intervento ed estenderlo anche ad altre fasce d’età, prevedendo peraltro misure specifiche a favore delle fasce più disagiate della popolazione.

In una intervista rilasciata alcune settimane fa al Corriere della Sera, il ministro aveva espresso dubbi sulla reale utilità del bonus cultura. «In alcuni casi – aveva dichiarato – era meglio spendere diversamente i soldi. Penso alla 18App. i 500 euro in buoni da far spendere ai diciottenni». Una misura che, continuava Bonisoli, «vale 200 milioni. Meglio far venire la fame di cultura ai giovani, facendoli rinunciare a un paio di scarpe».

Leggi tutte le promesse di Alberto Bonisoli

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT