Sicurezza, Matteo Salvini annuncia un fondo contro la droga nelle scuole

droga nelle scuole

Il ministro dell’Interno promette un fondo da 2,5 milioni per contrastare la diffusione e l’utilizzo di droga nelle scuole. A beneficiarne le città con più di 200 mila abitanti.

Un fondo da 2,5 milioni di euro per contrastare lo spaccio e l’utilizzo della droga nelle scuole. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Matteo Salvini domenica 26 agosto. A beneficiarne saranno i Comuni con più di 200 mila abitanti (tra gli altri Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna, Firenze). Il fondo potrà essere usato per rafforzare i controlli, ad esempio assumendo agenti della polizia locale a tempo determinato o installare impianti di videosorveglianza, e per coprire i costi degli straordinari delle forze armate.

Secondo il ministro, ora che si avvicina l’inizio dell’anno scolastico è fondamentale intervenire per incrementare la sicurezza di insegnanti e studenti. Questo significa contrastare fenomeni quali il bullismo e il cyberbullismo, ma anche la diffusione e l’uso di droga nelle scuole. «Su tale piano – si legge nella circolare pubblicata sul sito del Viminale e ripresa da Fanpage.it – appare indispensabile intensificare ulteriormente le proficue interlocuzioni già avviate con tutte le componenti del sistema, fornendo la più ampia collaborazione e ogni necessaria forma di supporto allo scopo di stringere sempre più le maglie della prevenzione e favorire il processo di superamento delle più gravi forme di devianza».

Più nello specifico, prosegue la nota, un’efficace politica di prevenzione «non può prescindere da una più generale azione di controllo delle aree circostanti gli istituti scolastici, considerate da sempre “luoghi di elezione” per la vendita e la cessione di sostanze stupefacenti, oltre che da una mirata attività info-investigativa, che ha già inflitto duri colpi alle consorterie criminali. In tal senso, accanto all’intensificazione dell’ impegno che sarà richiesto alle Forze di polizia, anche in attuazione delle direttive impartite dal Capo della Polizia – Direttore Generale della pubblica sicurezza, si rende necessario mettere in campo una più ampia e complessiva strategia d’azione sul territorio, da realizzare in stretto raccordo con le Amministrazioni locali e con la piena condivisione delle Autorità scolastiche».

PROMESSA RISPETTATA (leggi QUI)

Leggi tutte le promesse di Matteo Salvini

Daniele

Daniele

LEAVE A COMMENT