Vitalizi: Paragone (M5S): «Stop al Senato a partire dal 1 gennaio 2019»

vitalizi

Il M5S torna a spingere sul taglio dei vitalizi al Senato. Gianluigi Paragone auspica un ampio consenso da parte delle forze politiche.

«La data da fissare nel calendario è il 1 gennaio 2019. Quel giorno, grazie a un impegno senza sosta del MoVimento 5 Stelle, finalmente i vitalizi saranno andati in pensione». A scriverlo in un post sul Blog delle Stelle è il giornalista e senatore pentastellato Gianluigi Paragone.

Dopo l’approvazione della delibera varata da Roberto Fico alla Camera, il ricalcolo dei vitalizi degli ex parlamentari si era arenato al Senato. La presidente Alberti Casellati aveva infatti richiesto il parere del Consiglio di Stato che, lo scorso agosto, si era pronunciato a favore.

Leggi anche: Il Consiglio di Stato esprime parere favorevole al ricalcolo dei vitalizi

Alla riapertura dei lavori del Parlamento, il M5S torna a spingere su uno dei provvedimenti più attesi dal proprio elettorato. Per Paragone la misura incontrerà un ampio consenso parlamentare. «Il Presidente dell’Europarlamento Tajani (Forza Italia, ndr) ha recentemente devoluto in beneficenza la sua pensione da ex-vicepresidente della Commissione Europea, quindi un bel gesto, coerente con il taglio dei vitalizi. La Lega poi è nostra alleata, ci ha già detto di sì».

Quanto al PD, «nella scorsa legislatura aveva presentato il ddl Richetti, quindi volete che non sia d’accordo a tagliare i vitalizi? Insomma, ci aspettiamo una sostanziale unanimità per dire bye bye a questo privilegio. E anche le altre minoranze sicuramente rappresentate al tavolo non possono che essere d’accordo».

La delibera prevede in realtà il semplice ricalcolo con metodo contributivo degli assegni percepiti dagli ex parlamentari. I vitalizi per i nuovi parlamentari sono stati aboliti dal governo Monti nel 2011. Secondo la proposta pentastellata, i nuovi assegni prevedono un importo minimo pari a 980 euro al mese per chi abbia svolto una sola legislatura.

Leggi tutte le promesse di Gianluigi Paragone

Daniele

Daniele

LEAVE A COMMENT