Salvini annuncia l’apertura di corridoi umanitari tra Italia e Africa a partire da ottobre

Un netto cambiamento nei toni da parte del ministro Salvini, che al vertice G6 di Lione ha annunciato di essere al lavoro per l’apertura di corridoi umanitari dall’Africa per donne e bambini.

corridoi umanitari

Matteo Salvini spiazza tutti. A margine del vertice del G6 di Lione, il ministro dell’Interno ha infatti dichiarato di essere al lavoro per l’apertura di canali umanitari per l’arrivo dei migranti dall’Africa. «Siamo così cattivi – ha dichiarato – che sto lavorando per riaprire dei corridoi umanitari che possano portare in Italia, non in barcone ma in aereo, già questo mese, donne e bambini che scappano dalla guerra».

Un significativo cambio di tono rispetto al livello a cui ci ha abituato negli ultimi mesi, anticipato per certi versi dalle dichiarazioni rilasciate lunedì 8 ottobre durante l’incontro organizzato da Ugl. In quell’occasione, infatti, Salvini aveva presentato il Progetto Africa, il cui obiettivo è «dare un futuro ai ragazzi africani senza costringerli a scappare su un barcone».

È probabile che, in questo modo, il ministro dell’Interno intenda avviare una sorta di “fase 2” nella gestione dei flussi migratori che faccia seguito alla politica di tolleranza zero adottata finora. Così facendo, inoltre, il ministro cerca di scrollarsi di dosso le accuse di razzismo e fascismo mossegli dalle opposizioni. «Alla fine – ha dichiarato Salvini – saremo noi cattivi sovranisti a investire (in Africa, ndr), non i buoni socialisti, e lo faremo per egoismo, perché ci conviene».

Il cambio di rotta arriva dopo la polemica a distanza con il corrispettivo tedesco Horst Seehofer sui voli charter dalla Germania che, secondo le regole del trattato di Dublino, avrebbero riportato in Italia i migranti che avrebbero passato illegalmente il confine. In quell’occasione, Salvini aveva scelto ancora una volta il pugno di ferro arrivando a minacciare la chiusura degli aeroporti. «Se qualcuno pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati», aveva dichiarato, «sappia che non c’è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile».

Leggi tutte le promesse di Matteo Salvini

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT