Il Pd presenta una legge per estendere il divieto di fumo in tutte le spiagge

La proposta di legge Dem prevede l’estensione del divieto di fumo a tutti gli arenili, alle spiagge libere e alle aree demaniali costiere. I Comuni potranno predisporre appositi spazi attrezzati per i fumatori.

divieto di fumo

Foto: Corriere della Sera

È stata presentata ieri da Mario Morgoni (Pd) la proposta di legge per estendere il divieto di fumo in tutte le spiagge e gli arenili italiani. Così facendo, sarà possibile regolamentare in maniera omogenea una materia sempre più sentita dai cittadini e al momento affidata esclusivamente alle ordinanze dei sindaci.

«A fronte di un oggettivo calo dei fumatori, occorre intervenire in quelle falle ancora aperte che determinano situazioni di criticità sia sotto il profilo di tutela della salute sia per quanto riguarda il contrasto all’inquinamento e alla salvaguardia ambientale -ha spiegato il parlamentare Dem, componente della commissione Ambiente -. Per questo abbiamo ritenuto opportuno intervenire con una norma che estendesse gli ambiti di divieto a favore della salute pubblica e dell’ambiente».

«L’impatto dei mozziconi di sigarette sull’ambiente e sull’ecosistema marino è devastante – ha spiegato Morgoni -, con ben 4.500 miliardi di sigarette disperse nell’ambiente, di cui due terzi finiscono in mare generando l’inquinamento delle acque e la contaminazione della catena alimentare della fauna ittica».

All’art. 1, la proposta di legge prevede l’estensione del divieto di fumo agli arenili, alle spiagge libere e alle aree demaniali costiere. Entro 60 giorni dall’approvazione della legge, i Comuni potranno decidere di predisporre appositi spazi attrezzati per i fumatori. «In questo modo – ha proseguito Morgoni – la materia viene trattata uniformemente sul territorio nazionale, senza avere divieti a macchia di leopardo e il prevalere di elementi discrezionali».

La proposta è stata sottoscritta anche dagli onorevoli Braga, Pezzopane, Zardini e Cantini e nasce dal confronto con le 24 associazioni che hanno aderito al progetto «La Salute un bene da difendere, un diritto da promuovere». La palla passa ora alla maggioranza, che potrà accogliere o respingere l’iniziativa del partito di opposizione. Al momento sono un ventina le spiagge in tutta Italia in cui è presente il divieto di fumo.

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT