Di Maio ai sindacati: «Tagli al costo del lavoro per assunzioni a tempo indeterminato»

La proposta di tagli al costo del lavoro del M5S prevede l’esenzione dal versamento della Naspi per i datori di lavoro che assumano lavoratori a tempo indeterminato.

tagli al costo del lavoro

Nel corso del vertice con i sindacati in vista della nuova manovra economica, il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha presentato il piano del Movimento 5 stelle per l’introduzione di nuovi tagli al costo del lavoro per chi assuma lavoratori a tempo indeterminato. Più nello specifico, i datori di lavoro beneficiari sarebbero esonerati dal versamento della Naspi, per un ammontare pari all’1,6% per ogni lavoratore a tempo indeterminato.

Così facendo, ha spiegato il ministro, l’intervento «non va a incidere sull’aumento della spesa pensionistica, bensì su quello degli ammortizzatori sociali, variabile che permetterà anche di scomputare la spesa dai vincoli europei». Il risparmio stimato per le imprese sarebbe di circa 4 miliardi di euro.

La proposta è stata formulata nel corso del vertice a Palazzo Chigi con il quale il governo ha voluto avviare un confronto con i sindacati in vista della prossima legge di bilancio. Presenti all’incontro il premier Conte, Luigi Di Maio, Giovanni Tria, Barbara Lezzi, Alberto Bonisoli e Laura Castelli. Quanto ai sindacati, hanno partecipato Maurizio Landini (Cgil), Anna Maria Furlan (Cisl) e Carmelo Barbagallo (Uil). Assenti invece i ministri della Lega.

«Bene il confronto, ma è importante capire come proseguirà e quali saranno le decisioni che vorrà prendere il governo», ha commentato Landini. «Noi abbiamo parlato con il Presidente del Consiglio – ha aggiunto – ed erano presenti vari ministri: quindi per noi la sede del confronto è la Presidenza del Consiglio. È il governo che deve decidere come affrontare la questione: ci hanno annunciato che ci sarà un’altra convocazione per lunedì 29 luglio sul Sud e un altro incontro per il 5 agosto sul lavoro e le politiche sociali. Noi vogliamo discutere con il governo, non con i singoli e qui ci hanno detto che la posizione del governo non c’è. Si devono mettere d’accordo loro».

Leggi tutte le promesse di Luigi Di Maio

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT