Scuola: stanziati 1,7 miliardi per l’edilizia scolastica. Ma Bussetti ne prometteva 7

Con l’accordo firmato ieri, verranno stanziati 1,7 miliardi di euro in edilizia scolastica per la messa in sicurezza degli edifici. Una cifra ben lontana dai 7 miliardi promessi dal ministro Bussetti.

edilizia scolastica

Foto: Il Fatto Quotidiano

Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha firmato ieri gli accordi in materia di edilizia scolastica che prevedono 1,7 miliardi di euro di investimenti per la messa in sicurezza delle scuole. Coinvolti nell’iniziativa – oltre al Miur – la Banca europea per gli investimenti, la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa e la Cassa depositi e prestiti.

«Come governo abbiamo cominciato il nostro lavoro nel campo dell’istruzione proprio dall’edilizia scolastica, sbloccando in quest’anno risorse rimaste ferme per troppo tempo e semplificando al massimo le procedure per l’erogazione dei fondi», ha commentato il ministro Bussetti. «Abbiamo migliorato e reso più accessibile l’Anagrafe dell’edilizia scolastica. I genitori, gli insegnanti, chiunque può avere quella che potremmo definire una fotografia dei nostri istituti».

Leggi anche: Istruzione, Bussetti: «Pronti 7 miliardi da stanziare per l’edilizia scolastica»

Soddisfazione è stata espressa anche dal premier Conte. L’obiettivo, ha spiegato, è «rendere i nostri edifici sempre più confortevoli. Le scuole sono lo scrigno, ma anche la cassaforte del futuro del nostro Paese. Sono i luoghi a cui affidiamo il nostro futuro, punti di riferimento sul piano formativo e anche morale. E sono anche dei luoghi materiali in cui i nostri ragazzi devono apprendere in sicurezza. Scuola più sicura – ha concluso – significa anche una scuola più moderna, nuova, fruibile, funzionale».

Per quanto la notizia di nuovi investimenti nell’edilizia scolastica sia sempre un fattore positivo, occorre precisare che il risultato raggiunto è ben lontano da quanto annunciato dal ministro Bussetti. A luglio 2018, infatti, il titolare del Miur prometteva: «Il ministero è da sempre impegnato a garantire strutture scolastiche sicure e adeguate. Abbiamo quasi 7 miliardi a disposizione da erogare agli enti locali proprietari degli edifici scolastici. Rispetto al governo precedente dobbiamo lavorare con maggiore velocità e più trasparenza, per assicurarci che i fondi giungano a destinazione e vengano spesi per i necessari interventi».

Pertanto, essendo l’investimento reale pari appena a 1/5 di quello annunciato, la promessa in questione è da considerare non rispettata.

PROMESSA NON RISPETTATA

Leggi tutte le promesse di Marco Bussetti

Daniele

Daniele

LEAVE A COMMENT