Manovra 2020: il governo studia tasse sulla plastica, sulle sigarette e sul gioco

La proposta dell’esecutivo prevede una tassa di 20 centesimi al chilo per le grandi aziende che utilizzino imballaggi di plastica. Al vaglio anche nuove tasse sulle sigarette e una nuova stretta su giochi e Slot machine.

tasse sulla plastica

Più inquini, più paghi. Così può essere riassunta la proposta del governo di introdurre nuove tasse sulla plastica. Nella manovra 2020, infatti, potrebbe trovare posto un’imposta di 20 centesimi per ogni chilo da applicare alle grandi aziende e multinazionali che utilizzino imballaggi di plastica quali bottiglie, contenitori per alimenti o confezioni per prodotti alimentari. «Tutte le correzioni sulle tasse si devono fare per dare ai nostri figli e nipoti un Paese più verde, ecologico e pulito», ha commentato il ministro degli Esteri Di Maio. «Se una multinazionale deve imbottigliare una bibita – ha proseguito -, dobbiamo fare in modo che paghi più tasse su una bottiglia di plastica e meno per una bottiglia in vetro».

Leggi anche: Manovra 2020: braccio di ferro tra M5S e Pd su Quota 100

Prende inoltre sempre più piede l’ipotesi di un aumento delle accise sui tabacchi. Secondo Il Sole 24 Ore, i fumatori (anche di sigarette elettroniche) potrebbero arrivare a pagare 10 centesimi in più a pacchetto. Questo porterebbe a circa 200 milioni di euro nelle casse dello Stato. Un’altra ipotesi prevede l’aumento delle tasse sulle sole sigarette, che porterebbe il prezzo a crescere di circa 40 centesimi (per un totale di circa 300 milioni di euro).

Infine, la necessità di reperire risorse per finanziare la manovra e scongiurare l’aumento dell’Iva ha portato il governo a valutare un nuovo aumento delle tasse sul gioco. L’obiettivo – prosegue Il Sole 24 Ore – è aumentare la percentuale della vincita trattenuta dallo Stato, pari al 12% se la vincita del Gratta e Vinci, del Superenalotto e della Videolottery supera i 55 euro e all’8% per il Lotto. Con le nuove norme, il prelievo potrebbe arrivare al 20% per le vincite oltre i 100 milioni di euro. Un ulteriore aumento delle tasse, dopo quelli registrati con il decreto dignità e la scorsa legge di bilancio, è atteso anche per le Slot machine e la Videolottery.

Redazione La Clessidra

Redazione La Clessidra

LEAVE A COMMENT